Come Dare Vita a una Casa in Stile Minimalista

Request quote

Invalid number. Please check the country code, prefix and phone number
By clicking 'Send' I confirm I have read the Privacy Policy & agree that my foregoing information will be processed to answer my request.
Note: You can revoke your consent by emailing privacy@homify.com with effect for the future.

Come Dare Vita a una Casa in Stile Minimalista

Giuseppe Solinas—homify Giuseppe Solinas—homify
by Förstl Naturstein Minimalist
Loading admin actions …

Siamo spesso immersi in un profluvio di informazioni, di suoni, immagini, ma anche di colori, oggetti e forme ridondanti. Con il rischio spesso di essere circondati da un caos informe in cui si fatica a trovare un orientamento, o anche solo uno spazio per fermarsi a riposare. In questo senso, lo stile minimalista può rappresentare un'ancora di salvezza almeno all'interno dello spazio domestico. Uno stile che privilegia linee pulite e un'organizzazione rigorosa e razionale degli spazi, può infatti permettere di dare vita a una casa sobria e accogliente, un'oasi in cui rifugiarsi tra forme pulite e spazi rilassanti, accessibili e comodi da vivere. In questo Libro delle Idee, nei progetti dei nostri architetti e decoratori d'interni, troverete soluzioni e suggerimenti per dare vita a una casa in stile minimalista che possa diventare il vostro rifugio dal caos e dalla confusione. 

1. Modifica una stanza dopo l'altra

Per chi sta pensando di trasformare la propria abitazione per dare vita a una casa minimalista iniziando da zero, potrebbe essere meglio concentrarsi sulla trasformazione di un ambiente alla volta. Questo per evitare un caos repentino e completo, ma anche per iniziare ad adattare la casa al nuovo stile scegliendo complementi di arredo che sappiano interagire con la struttura architettonica esistente. E anche per iniziare a eliminare il superfluo, in modo creare ambienti che non siano più sovraccarichi di elementi e si adattino a ospitare i mobili essenziali e rigorosi che, come detto, caratterizzano questo stile.

2.Scegliere i complementi di arredo

Lo stile minimalista si caratterizza per il rigore e la sobrietà delle forme, per un uso attento di tonalità nette, con un'alternanza di toni che esplora spesso la gamma cromatica di colori come il grigio o il blu. Il design dei complementi di arredo minimalisti è attento a trovare sintesi pratiche tra forme, materiali, funzionalità. Il grigio e il bianco, con il legno al naturale per i pavimenti, che vediamo in questa immagine, rappresentano combinazioni tipiche di uno stile che sa unire rigore e calore come pochi altri.

3. Mantenere solo ciò che è veramente importante

Lo stile minimalista richiede anche scelte attente da un punto di vista delle rinunce. Decorazione e funzionalità trovano spesso sintesi in strutture che fanno della linearità e dell'economia degli elementi uno dei loro caratteri distintivi. Saper quindi scegliere cosa è davvero importante diventa una priorità per chiunque voglia dare vita a una in stile minimalista. Coraggio e creatività vanno quindi saputi dosare, come vediamo in questa camera da letto: strutture ridotte all'essenziale per il comodino, legno al naturale per il letto e una concessione al movimento con la carta da parati stampata con la silhouette di un bosco stilizzato.

4. Pavimenti liberi

Anche nel caso dei pavimenti, meno è meglio: che si scelgano piastrelle o altri tipi di pavimenti come il gres porcellanato, l'importante è mantenere le superfici il più libere possibile. Evitando quindi di appesantirle con tappeti per mantenere un'organizzazione libera e ordinata. Optando possibilmente per tonalità chiare e luminose, specialmente in corrispondenza di spazi ampi come quello che vediamo. Pochi pezzi ben scelti, magari in contrasto tonale rispetto al pavimento, perché la luce possa circolare liberamente nello spazio.

5. Superfici libere

Per le superfici in generale vale lo stesso discorso fatto in precedenza. Superfici libere il più possibile, con poche o nessuna decorazione, in modo che sia l'organizzazione complessiva dello spazio a vincere. Tende leggere come quelle che vediamo nel caso di ampie superfici vetrate, perché la luce possa muoversi liberamente. Qualche nota di colore potrà essere inserita grazie a dettagli come i cuscini che vediamo in questa immagine.

6. Pareti libere

Anche nel caso delle pareti si rinnova l'idea che le decorazioni debbano essere limitate al massimo. Lo stile minimalista non prevede decorazioni eccessive, quadri e foto non dovranno andare a riempire i vuoti. Meglio lasciare che siano i toni chiari a dominare, con i contrasti da introdurre direttamente nelle scelte dei complementi di arredo, come quelle del divano grigio scuro che vediamo in questa immagine.

7. Scegliere con cura i dettagli

Per decorare una casa in stile minimale si deve necessariamente prestare una grande cura nella scelta dei dettagli, di quei pochi elementi decorativi da introdurre con grande sobrietà nell'economia degli spazi. Nel caso che vediamo, per esempio, pochi tocchi come quelli dei vasi e della parete in legno al naturale, della preziosa lampada da terra Arco di Achille Castiglioni, introducono dei tocchi di stile con raffinata sobrietà.

8. Una cucina minimalista

 In cucina, spazio dove funzionalità e stile devono trovare sempre delle soluzioni di sintesi, sarà necessario trovare un equilibrio preciso. Come vediamo in questa immagine, ancora una volta le superfici sono ampie e accessibili, mentre i contrasti sono prettamente tonali e materici, e hanno la funzione di contribuire a individuare con precisione le aree di lavoro.

9. Un soggiorno minimalista

 Il soggiorno è forse l'ambiente della casa in cui spesso trovano maggior spazio decorazioni e sovrapposizioni tra materiali e oggetti, colori e motivi geometrici. Lo stile minimalista non impone la rinuncia a uno spazio accogliente, ma implica di sicuro scelte attente e improntate alla creazione di spazi rigorosi ed essenziali, come quello che vediamo in questa immagine. La tonalità principale è quella del bianco, con note di colore o di contrasto introdotte nei dettagli con misura e discrezione.

10. Un bagno minimalista

 Per dare vita a una casa in stile minimale anche nel bagno, si dovranno privilegiare funzionalità e sobrietà nella scelta dei complementi di arredo. E la razionalità nella distribuzione degli spazi: le linee rigorose e nette devono garantire la massima accessibilità e una comodità d'uso assoluta.

11. Minimalismo per gli esterni

 Lo stile minimalista nel caso degli esterni mantiene gli stessi caratteri: pochi elementi scelti con cura, materiali naturali, linee pulite e rigorose, spazio all'insieme piuttosto che alla decorazione.

12. Dare vita a una casa minimalista: calore e razionalità

In questa immagine vediamo una casa minimalista dall'esterno. Si possono intuire sia il calore che la razionalità. E cioè una ricerca dell'essenzialità che non dimentica mai che le case e gli ambienti devono essere al servizio di chi le abita. Sobrietà e rigore, quindi, ma con l'intento di garantire la massima comodità e vivibilità degli spazi domestici, sia interni che esterni, grazie a equilibrio e armonia.

Modern Houses by Casas inHAUS Modern

Need help with your home project?
Get in touch!

Discover home inspiration!