Arredamenti in pelle: perché ne vale la pena? | homify

Request quote

Invalid number. Please check the country code, prefix and phone number
By clicking 'Send' I confirm I have read the Privacy Policy & agree that my foregoing information will be processed to answer my request.
Note: You can revoke your consent by emailing privacy@homify.com with effect for the future.

Arredamenti in pelle: perché ne vale la pena?

Anna Francioni—homify Anna Francioni—homify
classic  by LUCY retrò & chic, Classic
Loading admin actions …

Vale davvero la pena scegliere la pelle per l’arredamento della nostra casa?  Se anche noi ci siamo posti almeno una volta questa domanda, ecco una pratica mini guida per capire meglio quali siano le caratteristiche che rendono la pelle uno dei rivestimenti più pregiati e apprezzati nel campo dell’interior design.

Impariamo a distinguere i diversi tipi di pelle

classic  by LUCY retrò & chic, Classic
LUCY retrò & chic

Chesterfield Sofa 'Old Fashion' model

LUCY retrò & chic

Come orientarsi tra i diversi tipi di pelle? Quando si decide di acquistare un divano, piuttosto che un letto o qualsiasi altro elemento d’arredo in pelle naturale, a volte può infatti risultare difficile decifrare i vari termini che descrivono i diversi rivestimenti. Perché, oltre al tipo di pellame, sono davvero tante e differenti le variabili da tenere in considerazione! In linea di massima potremmo quindi distinguere tra queste principali tipologie:

Pelle scamosciata: è una pelle il cui lato esterno, più morbido e pregiato, è stato reso vellutato e ancora più morbido attraverso una complessa lavorazione.

Pelle spazzolata: è un pellame il cui fiore, vale a dire la parte più esterna, è reso liscio, lucido e uniforme, come vediamo in questo divano modello Chesterfield proposto da LUCY RETRÒ & CHIC.

Pelle stampata: è una pelle con disegno generalmente a rilievo ottenuto con goffratura.

Pelle verniciata: è una pelle con superficie lucida a specchio, ottenuta con applicazione di uno o più strati di vernici o lacche colorate.

Un'ampia varietà di mobili

Se amiamo la pelle, potremmo scegliere tra diverse soluzioni d’arredo per la nostra casa: dagli elementi più tradizionali come i divani e le poltrone, fino al letto, che sempre più architetti e interior designer amano rivestire in pelle per creare ambientazioni sofisticate e raffinate. In questa elegante camera proposta da VIS ARREDAMENTI  per esempio, tutta l’attenzione è catturata dalla scenografica testata in pelle bianca con lavorazione capitonné, che conferisce al letto un aspetto maestoso e romantico al tempo stesso.

Oppure, potremmo scegliere la pelle anche per le sedie del soggiorno o, se abbiamo un living con cucina a vista, anche per gli sgabelli da accostare al blocco isola, come ci propone in questo esempio FLEXFORM: la rivisitazione in chiave contemporanea delle sedute tipiche dei pub inglesi, ideale per raffinate ambientazioni in stile industrial.

E se cerchiamo soluzioni originali per rendere davvero unica la nostra casa, potremmo puntare sulla pelle addirittura per i tavoli. L’idea ci sembra strana? Diamo un’occhiata a questa incredibile proposta di ZÀEL: un prezioso tavolo in legno di cipresso, caratterizzato da un piano rivestito di mosaico di pelle e foglia argento, perfetto per contesti davvero poco convenzionali.

Quali colori per la nostra casa?

Sono davvero tanti e diversi i colori che potremo scegliere per i nostri rivestimenti in pelle, a seconda nel nostro gusto personale e dello stile della casa. In un soggiorno classico decorato con tonalità chiare per esempio, potremmo creare un efficace contrasto con un divano in pelle nera o marrone scuro. Oppure viceversa, in un ambiente in stile minimalista, caratterizzato da un arredamento in legno scuro, sarà preferibile optare per poltrone e divani bianchi, grigi o beige, per non rendere eccessivamente pesante l’effetto finale. O ancora, potremmo puntare su un rivestimento dai toni molto accesi come per esempio il rosso, l’arancione , il giallo o il verde per dare vita a un ambiente giovane e moderno, come vediamo in questa proposta di grande impatto.

Come pulire la pelle?

Per mantenere puliti i mobili in pelle il consiglio è di evitare, se possibile, l’utilizzo di detergenti chimici, che potrebbero alterarne il colore. Se non ci sono problemi particolari, sarà quindi sufficiente passare l’aspirapolvere. Se invece dobbiamo eliminare segni o macchie, potremo provare con un panno morbido inumidito con acqua tiepida e poi, eventualmente, con una piccola dose sapone di Marsiglia, facendo attenzione a testare prima il risultato su un angolo poco visibile.

Come preservare la bellezza della pelle?

Per lucidare la pelle e mantenerla  morbida più a lungo la soluzione ideale è applicare almeno una volta all’anno una crema lucidante, solitamente a base di cera d’api vergine, utilizzando un panno morbido e asciutto. In questo modo potremo così preservare nel tempo le naturali caratteristiche della pelle. Il consiglio: se la pelle è colorata, ricordiamoci di trattarla con una cera della stessa tonalità, per mantenere omogeneo il colore.

Quali costi per l’arredamento in pelle?

rustic  by Maggi Massimo, Rustic
Maggi Massimo

ARMCHAIR AND PUFF LEATHER

Maggi Massimo

Acquistare un divano, un letto o qualsiasi altro elemento d’arredo in pelle significa scegliere un oggetto in grado di mantenere la propria bellezza e il proprio valore inalterati nel tempo, perché frutto della combinazione di elementi naturali con il sapiente lavoro dell’uomo.

Questo è il motivo per cui la pelle è generalmente più costosa rispetto ad altri tipi di rivestimento come il tessuto, con una maggiorazione che può arrivare fino al 10% del prezzo iniziale e talvolta anche di più, se si tratta di cuoio, particolarmente pregiato: un costo che può però valere la pena di sostenere se si considera che per esempio un divano in pelle potrà durare fino a tre volte in più rispetto a un analogo modello in tessuto!

Modern Houses by Casas inHAUS Modern

Need help with your home project?
Get in touch!

Discover home inspiration!